Febbraio 2018

Qui puoi trovare tutte le notizie categorizzate per mese

Rilasciato Unity 7.4.5 per Ubuntu 16.04 LTS

Categoria: 

https://launchpadlibrarian.net/53981966/unity-logo-64.png

È stato da poco rilasciato un nuovo aggiornamento di Unity, l'ambiente grafico fonte di letizia e di prematuro rimpianto di casa Ubuntu, per la versione Ubuntu 16.04 LTS Xenial Xerus. Trattasi della versione 7.4.5, a lungo rimasta in "attesa" di verifica da parte della comunità e ora, finalmente, disponibile per tutti gli amanti della LTS scoiattolosa.

Cosa introduce questa nuova versione di Unity? Non scoverete grossi stravolgimenti dell'interfaccia grafica, ma l'aggiornamento è estremamente degno di nota per le numerose correzioni di bug e i miglioramenti generali a tutto tondo. Grazie a questo aggiornamento, la versione standard di Ubuntu 16.04 LTS beneficerà in stabilità e prestazioni:

  • corretti numerosi errori di funzionamento e migliorate le prestazioni generali di Unity e di Compiz;

  • migliorato il funzionamento del LIM (Locally Integrated Menu), ovvero il menu delle applicazioni integrato nelle finestre dei programmi;

  • risolti diversi problemi di sicurezza della schermata di blocco (LockScreen);

  • migliorato il supporto per gli schermi HiDPI;
  • migliorata la Low Graphics Mode di Unity, ovvero l'utilissima modalità di funzionamento per "PC vecchiotti" che disabilita numerosi effetti e animazioni. Se utilizzate Ubuntu 16.04 LTS su un PC non proprio recente, ora avrete sicuramente vita più facile ;)
    Per abilitare la modalità Low Graphics Mode (qualora già non lo fosse) sarà sufficiente digitare il seguente comando nel Terminale:

    gsettings set com.canonical.Unity lowgfx true

    Per tornare alla modalità "normale" completa di effetti e animazioni, sarà sufficiente digitare:

    gsettings set com.canonical.Unity lowgfx false

Questo aggiornamento è disponibile soltanto per Ubuntu 16.04 LTS e ha iniziato a essere distribuito attraverso i normali canali software, ma potrebbe non essere disponibile per tutti da subito. Per verificarne la disponibilità sarà sufficiente avviare Aggiornamenti software, quindi fare clic su Verifica aggiornamenti, infine premere Installa ora per installare tutti gli aggiornamenti disponibili.

 

Fonte: launchpad.net
Fonte: omgubuntu.co.uk

Rilasciato LibreOffice 6.0

Categoria: 

The Document Foundation, in data 31 gennaio 2018, corrispondente al settimo anniversario dal primo rilascio, ha ufficialmente annunciato il rilascio di LibreOffice 6.0, la famosa suite per l'ufficio preinstallata anche in Ubuntu. Ecco qui di seguito un elenco delle novità!

Potenza

La Barra notebook, introdotta nella versione 5.3 e ritenuta ancora sperimentale, è stata arricchita di due nuove varianti: la Barra raggruppata completa per Writer, Calc e Impress, e la A schede compatta solo per Writer. La finestra Personalizza... è stata del tutto ridisegnata ed è ora più moderna e intuitiva; anche la finestra di inserimento dei Caratteri speciali è stata migliorata: è stata infatti aggiunta la possibilità di ricercare i simboli e visualizzare quelli utilizzati di recente o più di frequente.

In Writer, una voce Formulario è stata aggiunta nel menu per poter accedere facilmente a una delle più potenti (e forse sconosciuta) funzionalità dell'editor e cioè la creazione di moduli (form) PDF. La barra di ricerca è stata migliorata dall'aggiunta di un menu a comparsa contenente le tipologie di ricerca da effettuare, rendendo la navigazione all'interno del documento più veloce. Per seguire le tendenze del momento sono inoltre stati aggiunti nuovi stili per le tabelle.

La funzionalità di Stampa in serie (o Mail Merge) è stata migliorata ed è ora possibile utilizzare un documento di Writer o di Calc come fonte di dati.

In Calc, le seguenti funzioni, appartenenti allo stardard ODF 1.2, sono state aggiunte: CERCA.BTROVA.B e SOSTITUISCI.B. Inoltre è ora possibile esportare come immagine PNG o JPG una selezione di celle o di forme.

In Impress, il formato predefinito delle slide è ora 16:9 e, come conseguenza di ciò, dieci nuovi modelli sono stati aggiunti e una paio dei vecchi sono stati aggiornati.

Semplicità

La precedente finestra di Aiuto è stata sostituita da un nuovo strumento di Aiuto online, molto più completo anche nelle informazioni contenute.

Il correttore grammaticale hunspell è ora in grado, grazie ad un sistema basato su un modello Grammar By di riconoscere una nuova parola se composta o preceduta da un suffisso rendendo la scrittura molto più veloce su Writer in quanto non si dovranno più aggiungere autonomamente le parole sul dizionario una ad una.

Sicurezza

È ora possibile, tramite una funzionalità sperimentale, firmare i documenti ODF con chiavi OpenGPG su qualunque sistema operativo.

La classificazione del documento è stata migliorata e permette policy multiple che sono ora esportate nella creazione di file OOXML. In Writer è ora possibile firmare e contrassegnare i singoli paragrafi di un documento.

Interoperabilità

L'interoperabilità OOXML è stata migliorata in diverse aree: supporto per l'importazione di SmartArt e l'importazione/esportazione di controlli ActiveX, supporto per l'inclusione di documenti testuali e fogli di calcolo, esportazione dei video inclusi in PPXT, export dei riferimenti incrociati in DOCX, esportazione dei campi di Mail Merge in DOCX e altri miglioramenti al filtro PPTX per prevenire la creazione di file corrotti. Sono stati poi aggiunti nuovi filtri per l'esportazione di documenti da Writer (ad esempio ePub) e l'importazione di file QuarkXPress; il filtro per l'importazione dei file EMF+ (Enhanced Metafile Format Plus) è stato migliorato e si comporta come quello utilizzato dai documenti Microsoft Office. Altri miglioramenti sono stati fatti anche sul filtro che consente l'esportazione in ODF rendendo più semplice ad altri lettori del formato in oggetto di visualizzare i contenuti grafici.

LibreOffice Online

LibreOffice Online, alternativa open source ai più famosi e proprietari Google Docs e Microsoft Office 365, è stato anch'esso migliorato e le nuove funzionalità introdotte aspirano a ridurre le distanze con la versione desktop specialmente nelle aree dove l'utente si aspetta gli stessi comportamenti: ad esempio è stata aggiunta la funzionalità di Salva come..., il numero massimo di righe gestito da Calc è stato aumentato a mezzo milione, è stata aggiunta una finestra Ricerca e sostituisci ed il supporto per il correttore ortografico in Writer, Calc e Impress.

Distribuzione nel mondo

LibreOffice 6.0 rappresenta un rilascio importante ma, almeno per quanto riguarda le nuove funzionalità, è ancora immaturo ed è quindi consigliata a utenti esperti o desiderosi di provare l'ultima versione. Per gli utenti Enterprise viene invece ancora consigliata la famiglia 5.4, attualmente alla versione 5.4.4, considerata più matura e supportata da professionisti certificati(oltre che dalla comunità).

LibreOffice è attualmente utilizzato da grandi realtà aziendali in tutto il mondo e molte aziende aderenti alla TDF Advisory Board forniscono supporto per le versioni LTS e servizi di consulenza per la migrazione e l'insegnamento.

È possibile avere una panoramica delle novità principali di LibreOffice 6.0 grazie al video pubblicato su YouTube dalla The Document Foundation, se si vuole procedere invece all'installazione è possibile farlo sul sito ufficiale del progetto o utilizzando il PPA LibreOffice Fresh.

E... Tanti auguri LibreOffice! <3

Fonteblog.documentfoundation.org